Ricette, pandoro casalingo

 

Bene amici di Vivi in Campagna.it, il natale sta ormai arrivando e quindi cosa c'è di meglio che una ricetta più o meno semplice, ma che vi darà tantissime soddisfazioni quando per la prima volta, la toglierete dal forno? Stiamo parlando del pandoro casalingo, l'antico dolciume nato nell'ormai 1894 dal titolare dell'industria dolciaria omonima, Domenico Melegatti, e la ricetta è rimasta invariata negli anni. Prevede addirittura sei fasi di lavorazione intervellate da pause di lievitazione e riguardo alla tempistica e al metodo di lavorazione non sono ammesse variazioni.

 

La ricetta però che vi proponiamo qua di seguito non è quella ufficiale del pandoro veronese ma è sicuramente più semplice e meno impegnativa di quella originale, se non altro per quanto riguarda le tempistiche. Utilizzeremo quindi il lievito di birra al posto del lievito madre e qualche aroma in più (limone, vaniglia, aroma di pandoro).

 

Tempo di preparazione: 5-6ore circa

Tempo di cottura: 50 minuti

Difficoltà: media

 

Ingredienti:

  • 300 g di farina 00 per pandoro
  • 30 g di lievito di birra
  • mezzo bicchiere di acqua tiepida
  • 120 g di zucchero
  • 120 g di burro
  • 5 tuorli
  • 0,5 dl di panna fresca
  • la buccia grattugiata di un limone
  • i semini di una bacca di vaniglia
  • qualche goccia dell'aroma pandoro

 

Preparazione:

- Sbriciolare il lievito di birra e unirlo alla farina (40 g), allo zucchero (10 g), ad un tuorlo d'uovo e a mezzo bicchiere d'acqua tiepida. 
 
 
- Impastare bene e porre l'impasto in un recipiente coperto da un telo di stoffa. Lasciarlo lievitare per circa 2 ore, poi riprenderlo in mano e aggiungervi altra farina (80 g), altro zucchero (50 g), 2 tuorli e 20 grammi di burro ammorbidito a temperatura ambiente. 
 
 
- Continuare a mescolare e ad amalgare bene il panetto, poi lasciarlo nel recipiente coperto da un telo di stoffa per altre due ore. Trascorse le due ore aggiungere all'impasto la restante farina, il restante zucchero, gli altri due tuorli, il burro ed impastare a lungo con entrambe le mani. Poi lasciar lievitare per la terza volta per altre due ore sempre coperto da un telo. 
 
 
- A questo punto unire all'impasto la panna fresca, la buccia di limone grattugiato, i semini di vaniglia e l'aroma di pandoro, continuare ad impastare fino ad ottenere un impasto morbido ed elastico. Versare il contenuto in uno stampo apposito precedentemente imburrato riempiendolo per tre quarti, far lievitare fino a che la pasta non arrivi al bordo dello stampo e poi cuocere in forno preriscaldato a 170°C per circa 50 minuti, abbassandolo a 160°C a metà cottura. Una volta cotto, si può verificare la sua cottura immergendo nell'impasto uno spiedino lungo e controllando che non vi siano residui di pasta molliccia, lasciar raffreddare, capovolgere lo stampo su un piatto e spolverare di zucchero a velo prima di servire.
 
 

 

 

Se vi è piaciuta questa ricetta fatecelo sapere nei commenti!

Andrea
Pubblicato da Andrea

Prodotti relativi a questo articolo